Ti trovi qui
Home > Apertura > Catania, sequestrati beni per oltre 150 mln a Mario Ciancio Sanfilippo

Catania, sequestrati beni per oltre 150 mln a Mario Ciancio Sanfilippo

CATANIA

Confisca e sequestro di beni del valore di 150 milioni di euro all’editore Mario Ciancio Sanfilippo.

Il provvedimento, emesso giovedì 20 settembre dalla sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Catania, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, è relativo a beni immobili, conti correnti, polizze assicurative, 31 società e quote di partecipazione detenute in ulteriori 7 società.

Il valore dei beni è comunque ancora in corso di quantificazione. Il provvedimento, attualmente in corso di esecuzione a cura dei Carabinieri del ROS e del Comando Provinciale di Catania, riguarda tra l’altro il quotidiano “La Sicilia”, la maggioranza delle quote della “Gazzetta del Mezzogiorno” di Bari e due emittenti televisive regionali, Antenna Sicilia e Telecolor. Il Tribunale ha comunque nominato dei commissari giudiziari per garantire la continuazione dell’attività del gruppo.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà domani, alle 11:30, nella sala stampa della Procura della Repubblica di Catania.

In una nota, l’editore ha confermato che il provvedimento gli è stato notificato questa mattina e ha poi aggiunto: “Ritengo che le motivazioni addotte dal Tribunale siano facilmente superabili da argomenti importanti di segno diametralmente opposto, di cui il collegio non ha tenuto conto. Sono certo che questa vicenda per me tristissima si concluderà con la dovuta affermazione della mia totale estraneità ai fatti che mi vengono contestati, come dimostra la mia storia personale, la mia pazienza e la mia ormai lunga vita nella città di Catania”.

24 settembre 2018

 

Articoli Consigliati

Top