Ti trovi qui
Home > Calcio > Lo Monaco ribadisce: “il 7 Settembre mi aspetto di andare in B”

Lo Monaco ribadisce: “il 7 Settembre mi aspetto di andare in B”

Parola al campo, testa al 7 Settembre. Sono giorni delicati in casa Catania in vista del pronunciamento del Collegio di Garanzia del Coni in merito alla questione ripescaggio in Serie B. A margine della conferenza di presentazione dei due nuovi acquisti, Andrea Esposito e Joel Baraye, l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco si è espresso sulla vicenda:

“È stata una sessione di calciomercato complicata, ma per fortuna ci siamo mossi in tempo. I giocatori in rosa possono giocare tranquillamente in entrambe le categorie. Ciò ci porta al riparo da qualsiasi conseguenza in merito alla sentenza del 7 settembre, ormai diventata un tormentone. I giornali sono ormai pieni di questa querelle che sta mettendo in ridicolo la Figc per lo scempio perpetrato nel mese d’agosto. La Lega B ha spacciato unità e invece non è così. A vedere la Serie A e poi la Premier League cadono le braccia. La Figc è senza un governo, ormai il calcio è alla deriva. La Federazione è stata presa in mano dal responsabile del Coni (Giovanni Malagò, ndc) che ha pensato solo di mettere Roberto Fabbricini come commissario che non ha capito nulla. Non si è mai visto un torneo di B a 19, o che alla prima di campionato in casa una squadra non gioca per via del campo e non era solo quello del Cosenza a essere in quelle condizioni. Anche il campo del Lecce era improponibile, La Lega firma accordi pubblicitari, ma non tutte le squadre mettono questo sponsor sulle maglie. Ognuno fa quel che vuole. Il Collegio di Garanzia, il 7 settembre, deciderà sulla B a 19 o 22 squadre, nessuno può confutare su questo. Si arriverà a 22 squadre e poi si deciderà nel pomeriggio la parte più importante e non vorrei fosse già scritto. Il presidente della Ternana si dichiara già dentro. Forse sa cose che noi non sappiamo. Ho letto a più riprese, anche Frattini, che si deciderà nel merito delle due questioni. Assodato che la B sarà a 22, decidere nel merito significa non disattendere due gradi di giudizio, quelli del TFN e del CFA, che hanno dato ragione al Novara. Non vorrei che il Collegio di Garanzia facesse prevalere l’accontentare tutti. Ho sentito sbandierare che il 7 settembre si ripristinerà la legalità. Mi auguro che sia così: e può significare solo B a 22 con Catania, Novara e Siena dentro. Purtroppo siamo in Italia e ne ho visto di tutti i colori. La posizione della Ternana mi puzza molto. Mi auguro che ci si affidi al rispetto delle regole”.

Articoli Consigliati

Top