Ti trovi qui
Home > Calcio > Fabbricini chiude al Catania: “Serie B a 22 non è sostenibile”

Fabbricini chiude al Catania: “Serie B a 22 non è sostenibile”

Ennesima puntata della telenovela ripescaggio Catania. A chiudere le porte ai rossazzurri è ancora una volta il commissario della FIGC, Roberto Fabbricini, che nell’ambito di un’intervista concessa al “Corriere dello Sport” ha ribadito la necessità di modificare il format della Serie B e ridurre a 19 il numero delle squadre partecipanti. In particolare, Fabbricini fa leva sull’insostenibilità economica di un format a 22 squadre e sottolinea come tutte le società della serie cadetta abbiano chiesto all’unanimità il blocco dei ripescaggi:

“Mi sono ritrovato con due delibere della lega e con diciannove lettere – tutta posta certificata – con le quali mi si chiedeva di evitare i ripescaggi. Trascurando per una volta il metodo, indubbiamente anomalo, ribadisco che sono sempre stato favorevole alla riduzione del numero delle squadre, i format attuali non sono più sostenibili. Ricordo il discorso che feci in Lega Calcio all’inizio del mandato: spiegai, appunto, che ero per una Serie A a 18, una B a 20 e due gironi di C di 20 l’uno, scatenando l’iradiddio. Il sistema attuale non si regge in piedi, posso comprendere le ragioni dell’Assocalciatori, ma è necessario mettere un punto esclamativo e quindi avviare una riforma che probabilmente scontenterà qualcuno ma che permetterà al calcio italiano non solo di sopravvivere, addirittura di crescere”.

Dichiarazioni che non mancheranno di dare adito a ulteriori polemiche, soprattutto a pochi giorni dall’inizio del campionato (che dovrebbe partire, come da calendario, giorno 24). Da valutare, infatti, anche il parere del Collegio di Garanzia del Coni, che giorno 7 Settembre si esprimerà in merito alla “sentenza pro Novara” (di cui giorno 10 Agosto è stata sospesa l’esecutività) di giorno 1 Agosto. Sentenza che di fatto aveva spalancato le porte della B al Catania. In tal senso, il presidente del Collegio di Garanzia, Franco Frattini, ha sempre manifestato la volontà di agire all’insegna del regolamento in vigore e, pertanto, non ha escluso la possibilità di procedere ai ripescaggi.

22 Agosto 2018

Articoli Consigliati

Top