Ti trovi qui
Home > Cronaca > Criminalità: Rapinavano coetanei, in cella 3 minorenni

Criminalità: Rapinavano coetanei, in cella 3 minorenni

Accerchiavano le loro vittime per poi minacciarle e rapinarle. Si tratta di tre minorenni palermitani, un 14enne e due 16enni.

PALERMO

Accerchiavano le loro vittime per poi minacciarle e rapinarle.

Si tratta di tre minorenni palermitani, un 14enne e due 16enni. Secondo le indagini della squadra mobile i tre arrestati avrebbero fatto parte di una banda che ha messo a segno almeno quattro furti e rapine negli ultimi mesi.

La tecnica usata dai minori era sempre la stessa: circondare le vittime, minacciarle per poi rapinarle. E questo è quanto è successo durante il primo episodio, risalente allo scorso 31 maggio, come raccontato dalle vittime coetanee dei rapinatori, che sono state circondate al Foro Umberto I e costrette a consegnare i loro cellulari, perché minacciate con una pistola. Stessa modalità anche il 7 giugno e il primo luglio. L’ultimo colpo il 18 giugno. Ma, secondo le indagini, solo il ragazzino 14enne, insieme a due minorenni non imputabili, avrebbe rubato al teatro Garibaldi, in piazza Magione, la sede della Fondazione Manifesta 12. In questo caso la banda avrebbe portato via computer, monitor tv, materiale audio ed informatico. Parte della merce rubata è stata ritrovata e restituita agli organizzatori.

17 luglio 2018

Articoli Consigliati

Top