Ti trovi qui
Home > Calcio > Akragas, futuro incerto: in salita la trattativa con gli iraniani

Akragas, futuro incerto: in salita la trattativa con gli iraniani

AGRIGENTO

Nonostante le imminenti scadenze da rispettare ed una iscrizione al prossimo campionato di Serie D ancora da presentare il futuro dell’Akragas è sempre più incerto. Una costante questa a cui i tifosi agrigentini sono stati abituati a partire dallo scorso anno quando – di fatto – la dirigenza akragantina aveva tirato i remi in barca. Si complica anche la tanto ormai famosa trattativa con la holding iraniana: l’embargo economico in Iran sembrerebbe mettere i bastoni tra le ruote alla riuscita dell’operazione con palesi difficoltà nello spostare capitali da un paese all’altro.

A lavoro l’ormai unico punto di riferimento dell’attuale Akragas, l’avvocato Caponnetto, che ormai da mesi sta tentando un salvataggio in extremis del titolo. Già, perché all’orizzonte si intravede anche questa possibilità: il fallimento e la mancata iscrizione al prossimo campionato di Serie D. Intanto entro il 26 giugno la società, o quel che ne rimane, dovrà versare gli ultimi tre stipendi per sbloccare la fideiussione.

Incassati, invece, 20 mila euro dal riscatto del Crotone del giovane attaccante agrigentino Tripoli. Si preannuncia un’altra, l’ennesima, estate calda per l’Akragas.

Servizio del Tg

23 giugno 2018

Articoli Consigliati

Top