Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Catania: allenatore, che dilemma! Sottil il preferito, Padalino la new entry

Catania: allenatore, che dilemma! Sottil il preferito, Padalino la new entry

CATANIA

Il toto-allenatore: un dilemma che si trascina per settimane, un nodo che viene al pettine quando qualcosa è andato storto. Nel caso del Catania, c’è voglia di cambiare aria. I rossazzurri annunceranno verosimilmente nelle prossime 48 ore la separazione con il tecnico Cristiano Lucarelli, condottiero che ai piedi dell’Etna ha riportato sì il Catania ad alti livelli ma ha mancato il target sia nella stagione regolare che agli spareggi.

Lucarelli è tecnico apprezzato e stimato, dopo la risoluzione consensuale con il Catania, potrebbero aprirsi per lui le porte della Serie B, con il Pescara che si è già manifestato pronto ad accoglierlo. La panchina etnea è dunque tutt’oggi un rebus, ma sfogliando la margherita, emergono i primi nomi da depennare. Non trattative sfumate, nessun rifiuto sia chiaro, ma profili non più raggiungibili.

Parliamo in primis di Pasquale Marino, il nome che più di ogni altro avrebbe infuocato Catania e i catanesi. Il grande artefice della storica promozione in A del 2006 è però vicino allo Spezia, in serie cadetta, manca solo la firma. Chi invece ha già firmato il rinnovo annuale per la prossima stagione è Piero Braglia, allenatore della favola Cosenza: anche lui dunque un’ipotesi che sfuma.

Chi sarà allora l’allenatore del Catania per la stagione 2018-19? In cima alla lista dei desideri c’è Andrea Sottil, profilo che ha già avuto un trascorso in maglia rossazzurra, da calciatore, tra il 2005 e il 2008, e da allenatore ha contribuito in modo decisivo alla promozione del Livorno in Serie B. Il tecnico di Venaria Reale è legato alla città dell’Elefante, Lo Monaco lo vuole al timone per carattere, idea tattica e soprattutto per conoscenza della categoria, qualità già messe in bella mostra alla guida del Siracusa due anni fa.

La pista legata all’allenatore amaranto è quella più affascinante, non si registrano conferme, nonostante le parole di elogio alla piazza e alla maglia rossazzurra per Aimo Diana, reduce dalla positiva esperienza con la Sicula Leonzio. Si raffredda il nome di Grassadonia, ultimo nome entrato in orbita è invece quello di Pasquale Padalino, ex Lecce, attualmente svincolato. Un profilo che la dirigenza apprezza e visiona per le qualità offensive e la duttilità di modulo.

Servizio del Tg

20 giugno 2018

Articoli Consigliati

Top