Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Catania e Lucarelli: strade diverse, ma la ricerca del sostituto non è così semplice

Catania e Lucarelli: strade diverse, ma la ricerca del sostituto non è così semplice

CATANIA

Si respira ancora una volta un’aria di rivoluzione a Catania. Non certamente una novità ai piedi dell’Etna nelle ultime stagioni. Se vogliamo quello di quest’anno è stato però, dal punto di vista emotivo e dei risultati sportivi, il più struggente dell’ultimo triennio per le aspettative, l’andamento della gara e l’epilogo amaro a pochi metri dal traguardo.

Come accade di consueto dopo ogni stagione sportiva, il club traccerà un globale bilancio dei risultati maturati. Se da un lato Catania è tornata tra le big, dall’altro è improbabile che non siano i sorrisi a prevalere. Qualcosa è andato storto: le responsabilità sono di tutti, motivo per il quale il club etneo cambierà guida tecnica. Questa settimana sarà ufficializzato il divorzio tra il Catania e Cristiano Lucarelli. Risoluzione consensuale che al contrario delle prime indiscrezioni, sembra essere adesso una soluzione che accontenterebbe entrambi. Lucarelli ha sì due anni di contratto con i rossazzurri ma anche diverse offerte, le più importanti dalla Serie B.

Il toto allenatore è iniziato già da giorni. Il profilo adatto deve ricalcare un impronta vincente, decisa. Resta in piedi il profilo di Gianluca Grassadonia, ex Paganese e Pro Vercelli, ma la piazza preferirebbe un allenatore di maggiore personalità e perché no, dal futuro rossazzurro. Paolo Bianco si accasa ufficialmente alla Sicula Leonzio, scala posizioni Andrea Sottil, quest’anno condottiero del Livorno promosso in Serie B. il tecnico piemontese ha avuto alcuni dissapori con la dirigenza labronica, non è da escludere che la possibilità Catania lo stuzzichi.

Esclusa momentaneamente la pista Braglia, artefice del miracolo Cosenza, lontana la possibilità Pasquale Marino: altro nome che appare improbabile nonostante il plebiscito di una parte della tifoseria. Tutti in corsa per un posto, un progetto, un desiderio di rivalsa. Non sarà facile, ma Lo Monaco ci abitua puntualmente a colpi di scena.

18 giugno 2018

Articoli Consigliati

Top