Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Serie C: il patron Morace lascia il Trapani dopo 13 anni

Serie C: il patron Morace lascia il Trapani dopo 13 anni

Dopo ben 13 anni finisce l’era Morace a Trapani. È stato lo stesso armatore ad annunciare l’addio attraverso una lettera aperta ai tifosi granata.

Non ho più la forza di continuare. Le note vicende giudiziarie, aggravate dall’età e dal mio stato di salute, mi hanno profondamente segnato e sconvolto la mia famiglia e il nostro modo di vivere.”

Questo il messaggio lasciato alla città dal presidente Vittorio Morace.

Lo stesso ha annunciato che consegnerà il titolo alla città di Trapani affinché esponenti imprenditoriali possano rilevarlo e proseguire l’attività sportiva nel migliore dei modi.

La storia di Morace a Trapani nasce nel 2005 quando l’armatore napoletano e patron di Ustica Lines rileva la squadra nei dilettanti ma scivola presto in Eccellenza. Ci vorranno due anni prima di riportare i granata in serie D. Lì nel 2009 nasce la favola di Roberto Boscaglia. Il tecnico gelese autore di una grande cavalcata nonché fautore di un grande calcio. Arrivano due promozioni consecutive, prima nell’allora seconda divisione Lega Pro, poi nella prima. Un campionato in cui i trapanesi rimarranno poco, prima perdendo la finale playoff col Lanciano, ma venendo promossi al secondo tentativo.

Saranno ben 4 i campionati di B consecutivi giocati con la promozione in A sfiorata nel 2016 e la finale persa dai granata di Serse Cosmi col Pescara di Oddo. Da lì l’amara retrocessione la stagione successiva e l’eliminazione dal Cosenza nei playoff di pochi giorni fa. L’uscita di scena di Morace lascia un piccolo vuoto che si spera qualcuno possa colmare. La vicenda Mare Monstrum ha segnato l’inizio della fine del ciclo Morace a Trapani, aspetto sottolineato nella lettera d’addio.

Articoli Consigliati

Top