Ti trovi qui
Home > Apertura > Nuova aggressione in ospedale, medico colpito con un pugno in faccia

Nuova aggressione in ospedale, medico colpito con un pugno in faccia

PALERMO

Ennesima aggressione nei confronti di un operatore sanitario. La decima in città negli ultimi tre mesi.

Il capoluogo siciliano è diventato, infatti, lo scenario fisso di un problema ormai insostenibile. Un medico dell’ospedale Vincenzo Cervello di Palermo è stato, infatti, colpito con un pugno in faccia dal marito di una paziente. L’aggressore ha insistito perché alla moglie venisse fatta una Tac, dopo che in precedenza non era stato possibile eseguire l’esame in un altro ospedale, Villa Sofia. Il medico, dopo avere valutato il caso, ha deciso che non occorreva eseguire l’esame e l’ha comunicato all’uomo, che ha reagito colpendolo al volto. Dopo l’aggressione, il medico si è chiuso in una stanza del pronto soccorso aspettando l’arrivo della polizia. L’uomo sta ancora valutando se sporgere querela.

24 maggio 2018

Articoli Consigliati

Top