Ti trovi qui
Home > Apertura > La “Scalinata della giustizia”: un murales per Falcone e Borsellino

La “Scalinata della giustizia”: un murales per Falcone e Borsellino

CATANIA

La Scalinata della giustizia, un monumento in onore di tutte le vittime della mafia

Ricorre oggi il 26esimo anniversario della morte di Giovanni Falcone, ucciso  il 23 maggio 1992 per mano della mafia che nascose 500 kg di tritolo in un tunnel dell’autostrada A29 che collega Palermo a Mazara del Vallo. A perdere la vita anche la moglie Francesca Morvillo e i tre uomini della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.  

Nel giorno in cui si celebra la figura del giudice Falcone, un murales riempie i gradini della scalinata bianca del Tribunale di Catania. Protagonisti della “Scalinata della giustizia” sono proprio i due giudici, Falcone e Borsellino, avvolti dal tricolore italiano. Artefici del dipinto sono stati i docenti e gli studenti del liceo artistico “Emilio Greco”  di Catania, che si sono cimentati nella realizzazione di quest’opera in memoria non soltanto dei due giudici, bensì di tutte le vittime di mafia.

La realizzazione dell’opera è stata voluta Associazione Nazionale Magistrati di Catania e sarà un monito non solo per i dipendenti del Palazzo di Giustizia, ma anche per quanti, passando da piazza Verga, potranno per un momento ricordare la figura di due uomini eccezionali, perché la legalità è fondamentale nella lotta contro ogni forma di abuso e violenza.

23 maggio 2018

Articoli Consigliati

Top