Ti trovi qui
Home > Apertura > Escursioni a Etna Nord, le inadempienze e la mancata sicurezza

Escursioni a Etna Nord, le inadempienze e la mancata sicurezza

Il versante Nord dell’Etna inizia la stagione escursionistica nel peggiore dei modi.
Malgrado le dichiarazioni fatte proprio il primo maggio dall’Associazione Temporanea di Imprese –Etna Mobility – che si è aggiudicata il bando- tutto resta fermo. E’ stato proprio Daniele Sciuto fondatore e titolare di “Etna Discovery” facente parte dell’ATI- ad affermare che avrebbero ripristinato la pista per arrivare alle zone sommitali autorizzate entro una settimana.
Il risultato di tali affermazioni è evidente: l’osservatorio rimane ancora off-limits.
Ancora una volta le amministrazioni comunali di Linguaglossa e di Castiglione di Sicilia tacciono sulle gravi inadempienze fatte da Etna Mobility sia al bando di gara, ma soprattutto agli obblighi contrattuali.
La pista va sgomberata dalla neve con l’ausilio di mezzi meccanici come si è fatto in passato e si continua a fare a Etna sud già dai primi di Marzo.
Sotto i riflettori non solo l’immagine di Linguaglossa o di Castiglione, ma anche l’immagine di tutta la Sicilia perché l’Etna è famosa in tutto il mondo e numerosi turisti la richiedono come meta escursionistica.
Il problema è ben più grave.
Un altro aspetto molto importante infatti è quello legato alla sicurezza di queste escursioni. I mezzi fuoristrada utilizzati per le gite in montagna sono completamente inadeguati.
In passato venivano utilizzati mezzi speciali idonei, mentre oggi, Etna Mobility dispone di comunissime jeep in vendita presso qualsiasi concessionario e completamente inadeguate ed incapaci di fronteggiare gli imprevisti che regolarmente si presentano su un vulcano attivo. Superficialità ed inefficienza è quello che appare nella gestione di un servizio che dovrebbe invece essere il fiore all’occhiello per il bene di tutti gli operatori, ma soprattutto dell’intera isola.
Una grande responsabilità che di certo ricade anche nei sindaci di Linguaglossa e Castiglione di Sicilia che dovrebbero tenere presente che a bordo delle Jeep si trasportano vite umane fino alla cima del vulcano attivo più alto d’Europa.
Qualsiasi evento inaspettato sarebbe un danno irreparabile (non solo d’immagine) anche per le altre organizzazioni che operano sull’Etna e per il turismo siciliano tutto.
L’auspicio dei linguaglossesi (cioè che potesse gestire le escursioni qualcuno di Linguaglossa) non ha trovato riscontro. Di fatto Etna Mobility è un’associazione di imprese composta da un noleggiatore palermitano, un operatore catanese e un operatore di Francavilla.
Quest’ultimo si chiama Maurizio Vaccaro e, a proposito di monopolio, parola cara ad una precisa testata giornalistica e alla penna di un imparziale giornalista, è il monopolista delle Gole dell’Alcantara perché proprietario dell’azienda che vanta un ascensore che porta all’ingresso delle maestose pareti rocciose. Un tema che sarebbe forse interessante anche per l’Antitrust.
Su alcuni immobili abusivi della sua azienda pende anche un’ordinanza di demolizione non ancora ottemperata. Con l’insediamento di Etna Mobility sul versante nord sfuma di fatto- per i padroncini delle jeep locali- la possibilità di effettuare il servizio escursionistico o, in alternativa, in partenariato, come più volte proposto dal gestore precedente.
E un ringraziamento i linguaglossesi devono farlo all’architetto Giuseppe Palanca rappresentante dell’associazione ETNA|re che aveva promesso mirabolanti iniziative PER garantiRE il futuro sviluppo di Linguaglossa. Era stato proprio l’architetto Giuseppe Palanca a proporre un “sistema Etna” salvo essersi dovuto dimettere da assessore del comune di Piedimonte Etneo per non aver saputo progettare neanche la tettoia di casa sua in quanto abusiva.
Tante vane parole che si sono tradotte in una tragedia economica e sociale per il territorio. La politica dovrebbe affrancarsi da giochetti “salva-voto” e pensare che l’Etna è un valore aggiunto nonché una grande opportunità di sviluppo, non bisognerebbe sprecarla.

Articoli Consigliati

Top