Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Lo studio prima dell’esame, Catania al lavoro per i playoff

Lo studio prima dell’esame, Catania al lavoro per i playoff

Occhi puntati sull’obiettivo, mirino puntato, ritornello che da qui al 30 maggio rimarrà lo stesso. Corre il Catania pensando ai playoff che la vedranno in campo fra poco più di 2 settimane. L’avversario non si conosce ancora, o forse no. Il rivale di sempre è il Catania stesso, superare sé stessi per poi battere le rivali, fattore determinante se si vuole raggiungere quel traguardo chiamato Serie B.

Contro l’Igea Virtus in amichevole, sfida decisa da questo gol messo a segno da Manneh all’85esimo con un tocco di esterno sinistro sotto porta, Cristiano Lucarelli ha potuto verificare la condizione atletica e psicologica dei suoi, tracciando un bilancio post-campionato non perdendo la confidenza col rettangolo di gioco, imprescindibile per il tecnico toscano. Le note liete sono senz’altro arrivate, Il Catania “due volti” di scena al D’Alcontres Barone mancava di alcuni grandi protagonisti di questa stagione ma ha dato i cenni che il tecnico si augurava. Buone nuove arrivano dagli esterni dove insieme al recupero pieno di Russotto (tornato al gol anche nell’ultima di campionato) è da certificare il rientro in campo di Caccavallo con 45 minuti di discreto livello.

Da Torre del Grifo, oggi seduta pomeridiana, sono invece da verificare le condizioni di chi non ha preso parte al test amichevole e intende esserci per le gare importanti. Curiale in primis, alle prese con un problema alla schiena che lo tiene fuori già da 10 giorni, e Lodi, che non è ancora in gruppo ed è visionato da vicino dallo staff rossazzurro. Il clima è sereno e si prepara ad affilare le armi. I rossazzurri, che in settimana conosceranno anche i due nuovi mental coach, le proveranno tutte.

Servizio del Tg

14 maggio 2018

Articoli Consigliati

Top