Ti trovi qui
Home > Apertura > Banca Base Catania liquidata e assorbita da Bapr

Banca Base Catania liquidata e assorbita da Bapr

CATANIA

E’ arrivata la soluzione che mette fine all’incubo di circa duemila correntisti.

L’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao, ha disposto la liquidazione coatta amministrativa per Banca Base. Un provvedimento adottato su proposta della Banca d’Italia per tutelare i correntisti che transiteranno in Banca Agricola Popolare di Ragusa. La Banca d’Italia ha nominato commissario liquidatore Antonio Blandini e ha confermato al comitato di sorveglianza Andrea Dara, Francesco Sforza e Roberto Loria. L’operazione con la Banca Agricola Popolare consentirà agli ex correntisti dell’istituto di credito etneo di poter attingere e operare a 360 gradi sui conti transitati presso la banca Iblea guidata da Giovanni Cartia che si appresta proprio nell’assemblea societaria di domani ad approvare il bilancio 2017 e rinnovare le cariche sociali. La Bapr è subentrata in tutti i rapporti tenuti da Banca Base con la clientela senza soluzione di continuità. Questo non vale per gli azionisti, che perderanno per intero il capitale sociale investito, mentre gli organi sociali (amministratori e sindaci) saranno assediati da un fuoco di fila di azioni giudiziarie di responsabilità non solo da parte degli organi della procedura liquidatoria, ma anche da parte della Consob (che ha già deliberato le sanzioni applicabili e forse ne delibererà altre), della Banca d’Italia e degli azionisti.

28 aprile 2018

Articoli Consigliati

Top