Ti trovi qui
Home > Altri Sport > Coppa Campioni pallanuoto: l’Orizzonte conclude terza, ora testa e cuore al campionato

Coppa Campioni pallanuoto: l’Orizzonte conclude terza, ora testa e cuore al campionato

Sfiorata l’impresa, cullato un sogno grande, enorme, quello di riportare la Coppa Campioni, il massimo titolo europeo nuovamente ai piedi dell’Etna. Un grande cuore che però all’Orizzonte Catania non è bastato . Le ragazze catanesi allenate da coach Martina Miceli si sono viste sfilare la finalissima dalle campionesse in carica del Kirishi in semifinale e si sono aggiudicate, dopo un altro difficile incontro, il terzo posto nella competizione battendo le ungheresi dell’Ujpest al termine dei tiri di rigore.

A segno nell’ultima gara che ha sancito il terzo gradino del podio nella competizione continentale Arianna Garibotti con una doppietta, Roberta Bianconi, Rosaria Aiello, Valeria Palmieri e Claudia Marletta per il definitivo 6 a 6 che ha portato la sfida ai decisivi rigori, con l’ultimo vincente tiro in rete scoccato dallo stesso capitano con la calotta numero 3 Garibotti.

Prova che ha confermato il percorso comunque positivo ed emozionante delle ragazze etnee. L’Orizzonte ha portato ancora una volta in alto in Europa lo stendardo di Catania, riportandosi nell’élite della pallanuoto femminile di vertice e continuando un progetto che rimane ambizioso, di progettualità fresca e costante.

Adesso l’attenzione e l’aspirazione si concentra tutta sul campionato, obiettivo che Martina Miceli, Tania di Mario e l’intera società intende conquistare dopo la finale dello scorso anno, per ribadire la forza di un gruppo che sembrerebbe, stando ai risultati maturati anche fuori dai confini nazionali, aver ritrovato lo smalto dei tempi d’oro.

Servizio del TG

21 aprile 2018

Articoli Consigliati

Top