Ti trovi qui
Home > Cronaca > Sis, Palermo: confermato il rischio licenziamento di 261 lavoratori

Sis, Palermo: confermato il rischio licenziamento di 261 lavoratori

Arrivano le conferme della Sis sull’intenzione di licenziare tutti i 261 lavoratori impegnati nella realizzazione del Passante ferroviario di Palermo, in seguito all’avvio della procedura di recesso dal contratto con Rfi – Rete ferroviaria italiana, ente appaltante – che avrebbe come conseguenza la chiusura del cantiere.

A contestare la dichiarazione dell’azienda intervengono i sindacati: “Abbiamo ribadito che i licenziamenti per noi sono inaccettabili, perché il lavoro c’è e le opere devono continuare per consegnare il passante ferroviario alla città di Palermo – dichiarano i segretari di Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil Palermo Ignazio Baudo, Paolo D’Anca e Francesco Piastra. – Faremo una richiesta di incontro all’assessorato regionale alle Infrastrutture e alla Prefettura di Palermo. Ci sono trenta giorni di tempo per discutere e trovare una soluzione”.

20 aprile 2018

Articoli Consigliati

Top