Ti trovi qui
Home > Cronaca > Vittoria, spara al nonno con un fucile, in stato di fermo il nipote 17enne

Vittoria, spara al nonno con un fucile, in stato di fermo il nipote 17enne

Picchia convivente con calci e pugni, arrestato a Siracusa

VITTORIA, RAGUSA

Avrebbe sparato con un fucile al nonno, 61enne, durante una lite avvenuta ieri pomeriggio a Vittoria. E’ questa la confessione rilasciata ieri da un giovane 17enne vittoriese. L’intervento della Polizia di Stato, dopo la segnalazione di un vicino, ha permesso di ricostruire la dinamica dei fatti: la lite familiare, causata forse da questioni di soldi,  sarebbe degenerata al punto che il nonno avrebbe minacciato più volte con un’accetta il nipote che si sarebbe allontanato da casa per andare a prendere un fucile che teneva nascosto in una strada di campagna. Rientrato in casa con l’arma, avrebbe subito il tentativo del nonno di investirlo. A questo episodio, il giovane avrebbe inizialmente reagito sparando un colpo in aria, gesto a cui il nonno avrebbe risposto scendendo dall’auto e riprendendo le minacce con l’accetta. A quel punto il minorenne avrebbe sparato un altro colpo stavolta in direzione dell’uomo, ferendolo alle gambe. Il giovane, fermato dalla Polizia, ha confessato il crimine ed è stato trattenuto con l’accusa di tentativo di omicidio. Per il nonno ferito la prognosi è di 30 giorni.

GUARDA IL VIDEO 

 

26 marzo 2018

 

Articoli Consigliati

Top