Ti trovi qui
Home > Cronaca > Massiccia presenza di infermieri del Nursind allo sciopero nazionale a Roma

Massiccia presenza di infermieri del Nursind allo sciopero nazionale a Roma

ROMA

Stop della sanità per lo sciopero degli infermieri che oggi si sono dati appuntamenti a Roma. Massiccia l’adesione da Catania. Sono gli unici operatori del mondo sanitario che non ha firmato il rinnovo contrattuale perché peggiora le condizioni lavorative della categoria

Non li ha fermati neanche la pioggia. Sono partiti da Catania ieri sera e la contrattazione estenuante che si è protratta per l’intera mattinata, si poggia su un punto fondamentale: il rinnovo contrattuale peggiora le condizioni lavorative della categoria infermieristica.

salvatore vaccaro - ultimatv

«Gli infermieri non ci stanno – afferma Salvatore Vaccaro, segretario provinciale del sindacato delle professioni infermieristiche – a fronte di un aumento contrattuale irrisorio, dopo ben 9 anni di blocco, si sta chiedendo ai lavoratori di rinunciare ai diritti conquistati in decenni di azione sindacale».

La nuova proposta di contratto prevede deroghe sugli orari di lavoro, abusi sugli straordinari e meno fondi per il personale. Condizioni che ritengono inaccettabili…

«In fatto di deroghe sugli orari ai professionisti – prosegue Vaccaro – potrà essere chiesto di lavorare anche 24 ore di fila. Mentre la deroga alle 48 ore settimanali verrà poi diluita sui 12 mesi determinando di fatto un abuso dello straordinario e un ricorso maggiore ai fondi del personale. Ne risente anche la remunerazione economica che dopo nove anni dovrebbe attestarsi tra i 70 e i 75 per il personale infermieristico».

La massiccia adesione allo sciopero Nazionale degli infermieri di Catania è l’espressione massima di un disagio di una categoria che deve garantire un servizio essenziale

23 febbraio 2018

Articoli Consigliati

Top