Ti trovi qui
Home > Cronaca > Sant’Agata, il bacio dei devoti nel giorno dell’Ottava

Sant’Agata, il bacio dei devoti nel giorno dell’Ottava

CATANIA

E’ molto speciale la giornata di oggi, 12 febbraio, per Catania: la città è pronta, nel giorno della tradizionale “Ottava”, a dare l’ ultimo saluto alla sua amata Agata, la Santa Patrona in onore della quale è in corso un periodo di grandi festeggiamenti, iniziato già il 7 gennaio scorso.
La giornata è scandita da un ricco programma di eventi, inaugurato dall’uscita del busto reliquiario di Sant’Agata dalla sua “cammaredda”, dalla sua esposizione sull’altare maggiore della Cattedrale e dalla celebrazione della Santissima Messa delle ore 6.45.
Alle ore 8.00 ha avuto inizio uno tra i momenti più emozionanti e unici per i devoti: il tradizionale bacio delle reliquie, poste all’interno della Cappella di Sant’Agata, situata in fondo alla navata destra della cattedrale. Sarà possibile ammirare la conservazione delle ossa dei piedi e delle mani, della mammella e del sacro velo, oltre che poterle baciare, sino alle ore 17.00. Continueranno inoltre, lungo tutto l’ arco della giornata, le celebrazioni delle messe.
Alle ore 18.30 è prevista la messa presieduta dall’Arcivescovo di Catania Mons. Salvatore Gristina, cui seguirà il giro all’esterno della cattedrale. Lo scrigno e il busto reliquiario della Santa Patrona catanese, portati a spalla dai devoti, faranno la loro uscita lungo via Vittorio Emanuele II, accompagnati anche dalle dodici candelore. La tappa conclusiva della processione sarà il tradizionale giro di Piazza Duomo che si concluderà con il coloratissimo spettacolo dei fuochi d’artificio e con il personale saluto che la Santa, posta all’ingresso della navata centrale della Cattedrale, rivolge ai suoi devoti, prima di rientrare nella sua Cameretta. All’Ottava di Sant’Agata corrisponde la fine dei festeggiamenti:  Sant’ Aituzza si ritira in attesa del prossimo incontro con i fedeli che avverrà il 17 agosto.

12 febbraio 2018

Articoli Consigliati

Top