Ti trovi qui
Home > Apertura > Oltre 25mln di € confiscati nel Trapanese. L’uomo ponte un fiduciario di Matteo Messina Denaro

Oltre 25mln di € confiscati nel Trapanese. L’uomo ponte un fiduciario di Matteo Messina Denaro

La Dia sequestra beni per 300mila euro a Francesco Cambria, ritenuto vicino al clan Cappello-Bonaccorsi. E' il figlio di un membro della stessa cosca.

TRAPANI

Confiscati beni per 25 mln a imprenditore di Campobello di Mazara, nel Trapanese, grazie all’aiuto di un prestanome, già detenuto, ritenuto uomo di fiducia di Matteo Messina Denaro 

Beni per oltre 25 milioni di euro sono stati confiscati dalla Direzione Investigativa Antimafia di Trapani, all’imprenditore di Campobello di Mazara Andrea Moceri e ai suoi familiari.

La Dia ha notificato il decreto con cui il Tribunale di Trapani ha disposto la confisca del loro patrimonio, già sottoposto a sequestro di prevenzione nel novembre del 2015.

Nei confronti del 57enne Moceri è stata adottata la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza per anni due.

Il sequestro preventivo è stato fondato principalmente sulla pericolosità sociale del soggetto, accertata da indagini che hanno evidenziato le sue condotte illecite nella commercializzazione di auto nuove ed usate, volte a incrementare i profitti, assumendo inoltre il personale in nero costringendo quelli in regola ad accettare salari notevolmente più bassi rispetto a quelli risultanti dalle buste paga.
Il capitale accumulato, mai dichiarato al Fisco, veniva utilizzato dall’imprenditore anche per finalità di usura, attività che gli è stata già contestata in precedenti procedimenti penali a suo carico.

Tra le imprese illecitamente finanziate c’è l’oleificio “Fontane D’oro s.a.s.” (oggi in amministrazione giudiziaria), intestato a un prestanome, Francesco Luppino (che è detenuto), ritenuto tra gli uomini più fedeli di Matteo Messina Denaro.
Il patrimonio confiscato, stimato in oltre 25 milioni di euro, comprende 35 unità immobiliari, 35 appezzamenti di terreno, 5 compendi aziendali, quote di partecipazioni in varie società di capitali, polizze assicurative e numerosi conti bancari.

19 gennaio 2018

Articoli Consigliati

Top