Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Memorial Massimino, il Sion pensando al Lecce

Memorial Massimino, il Sion pensando al Lecce

Arriva il Sion, squadra storica ma ultima in classifica nel campionato di serie A svizzero, per consegnare il primo test al Catania e ai suoi tifosi. Gli elvetici, che svolgono il ritiro invernale a Torre del Grifo Village, vantano due “scudetti” e tredici coppe svizzere, l’ultima delle quali conquistata nel 2015. Tra i giocatori più rappresentativi, l’ex calciatore spagnolo Gabri protagonista in ambito continentale con le maglie del Barcellona e dell’Ajax nella prima decade degli anni 2000. Adesso, come detto, gli svizzeri sono in declino, ultimi con 17 punti nella Super league a 23 punti dalla capolista young boys. 19 partite giocate, 4 vittorie, 10 sconfitte. Ma comunque torna una squadra di A nello stadio catanese. La sesta edizione del memorial Massimino è in programma domani alle ore 15. E domani sarà anche l’occasione per vedere all’opera Caccavallo. Il nuovo acquisto del Catania si è già allenato in gruppo e Lucarelli dovrebbe concedergli una parte del match. Anche perché il giocatore deve ritrovare il ritmo partita e la confidenza con la porta avversaria. Ma c’è l’opportunità di vederlo all’opera. Botteghini aperti allo stadio Masismino sia nel pomeriggio di sabato che nella mattinata di domenica. Sul mercato, domani è previsto l’incontro fra Cellino e i dirigenti del Brescia. Potrebbe arrivare l’ok per Dall’Oglio in rossazzurro. In uscita, Caccetta piace alla Leonzio, ma anche al Lecce, avversario del Catania alla riapertura del campionato, fra una settimana. Sirene di mercato, danno il Catania sull’attaccante di proprietà del Siena ma in forza all’Ascoli Santini.

Articoli Consigliati

Top