Ti trovi qui
Home > Apertura > Nuova bufera su Girgenti acque: perquisite abitazioni private e sede legale

Nuova bufera su Girgenti acque: perquisite abitazioni private e sede legale

AGRIGENTO

Una nuova e delicata indagine coinvolge direttamente Girgenti acque e i massimi dirigenti di Hydortecne, società riconducibile alla Girgenti, che si occupa di installazioni di impianti idraulici.

 

Ieri, infatti, sono state effettuate perquisizioni congiunte negli uffici di Girgenti Acque e Hydortecne – nella zona industriale di Agrigento – ad opera di Carabinieri e Guardia di Finanza dei rispettivi Comandi provinciali, su delega della Procura della Repubblica di Agrigento.

Le indagini sono a carico di almeno quattro indagati tra i quali Marco Campione, patron della società che si occupa del servizio idrico in provincia di Agrigento, difeso dallavvocato Lillo Fiorello, e Pietro Arnone, dipendente dell’azienda, difeso dal fratello Giuseppe. Portati via computer e documenti.

Gravi e numerosi i capi dimputazione contestati tra i quali lassociazione a delinquere, la corruzione,  il falso in bilancio, linquinamento ambientale.

Sono state sottoposte a perquisizioni anche le abitazioni degli indagati. Si attendono nuovi sviluppi

I provvedimenti sono a firma del Procuratore della Repubblica Luigi Patronaggio e del pool costituito dai sostituti procuratori Salvatore Vella,  Alessandra Russo e Paola Vetro.

 

Articoli Consigliati

Top