Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Pisseri super e attacco redivivo, Il Catania studia le armi anti-Fondi

Pisseri super e attacco redivivo, Il Catania studia le armi anti-Fondi

La prova di forza, Il messaggio alle pretendenti, il ritorno al gol di elementi importanti. Tutti segnali positivi, che portano con sé un sorriso e una grossa consapevolezza, quella di lottare fino alla fine e giocarsi l’unico posto a disposizione per la promozione.

Ritornello ricorrente, è vero, ma a strada è ancora lunga e in casa Catania dopo l’entusiasmante vittoria di Rende, che è valsa il sesto successo stagionale lontano dal Massimino, si pensa al prossimo step. Prima di natale c’è infatti un ultimo impegno esterno, la gara di Fondi, trasferta impegnativa su un campo difficile (Il Purificato) che ha visto rallentare il Lecce e costretto addirittura il Trapani al KO.

In vista del match di sabato alle 16:30 Cristiano Lucarelli proverà a recuperare la forma ottimale di alcuni elementi della rosa. Acciacchi fisici e più di qualche noia dall’infermeria ma il tecnico etneo sa che contro la compagine laziale, squadra in grande forma soprattutto nel mese di dicembre, occorrerà una prestazione di altrettanta qualità e quantità sulla scia di quella di Rende.

Curiale e Ripa sembrano aver trovato la quadra in attacco, hanno segnato, sgomitato e fatto bene reparto insieme, se anche in terra laziale dovessero mancare diversi uomini sugli esterni, Lucarelli sa di poter contare sull’apporto di entrambi. Anche nelle altre zone del campo permangono le assenze, dunque in vista di sabato, con Lodi, Di Grazia e il lungo degente Blondett out, si alzano le percentuali di 3-5-2, modulo che Lucarelli non ha mai smesso di concepire e trasformare. Se a questo aggiungiamo Pisseri, decisivo nella sfida del “Lorenzon” e che ha già collezionato 10 clean sheet stagionali, ossia il parziale dato di porte inviolate di questa stagione, vuol dire che di buono e positivo c’è più di un dato.

Dato, quest’ultimo storico, che riguarda l’ultimo (e unico) confronto fra i pontini e il Catania allo stadio Purificato. Lo scorso anno i rossazzurri, allenati da Pino Rigoli, trovarono il pari soltanto ad un quarto d’ora dalla fine con un penalty di Andrea Mazzarani.

20 dicembre 2017

Articoli Consigliati

Top