Ti trovi qui
Home > Cronaca > Mafia: arrestati Sandro e Salvatore Lo Piccolo per omicidio

Mafia: arrestati Sandro e Salvatore Lo Piccolo per omicidio

PALERMO

Con l’aiuto dei collaboratori di giustizia Antonino Pipitone, uomo d’onore della famiglia mafiosa di Carini, e Gaspare Pulizzi e le indagini svolte dai Carabinieri di Palermo è arrivata l’accusa per l’omicidio di Bartolomeo Spatola per Salvatore Lo Piccolo, classe ’42, Sandro Lo Piccolo, classe ’75, e Andrea Adamo, classe ’62. I mandanti dell’omicidio sarebbero Salvatore e Sandro Lo Piccolo che volevano eliminare Spatola colpevole di aver tradito i Lo Piccolo ed essersi avvicinato al rivale mafioso Antonino Rotolo.

I sicari avrebbero però inizialmente ucciso un innocente, Giuseppe D’Angelo, il 22 agosto 2006. Per questo omicidio sono già stati condannati Gaspare Pulizzi, Francesco Briguglio, Antonino Pipitone, Gaspare Di Maggio e i mandanti.

Nonostante lo sbagli iniziale, l’intento dei mafiosi palermitani rimaneva quello di uccidere il traditore. Così il 18 settembre 2006, la vittima veniva prelevata e portata da Pulizzi e Pipitone in un casolare di una campagna abbandonata dove ad aspettarlo c’erano Sandro Lo piccolo e Andrea Adamo. Quest’ultimo sotto gli occhi di Pipitone, strangolava l’anziano Spatola già in pessime condizioni fisiche. Subito dopo il corpo veniva seppellito in un fondo di Villagrazia di Carini, ritrovato poi grazie alla collaborazione di Pulizzi.

18 dicembre 2017

Articoli Consigliati

Top