Ti trovi qui
Home > Cronaca > Maxi truffa da 800 mila euro nell’ennese, due imprenditori sotto accusa

Maxi truffa da 800 mila euro nell’ennese, due imprenditori sotto accusa

ENNA

Una maxi truffa da 800 mila euro tramite assegni postdatati scoperti. E’ accaduto a Enna dove a conclusione di un’indagine della Guardia di Finanza sono stati denunciati due imprenditori palermitani, l’accusa è quella di truffa aggravata. I due, entrambi attivi nel settore delle costruzioni di edifici civili e industriali, si sarebbero aggiudicati un appalto da ben 4 milioni di euro per la realizzazione di uno stabile destinato all’Università Kore di Enna. Qui parte la truffa: una volta essersi riforniti di ingenti quantità di materiale da costruzione, avrebbero poi rilasciato assegni postdatati scoperti ai fornitori, lasciando anche le opere incomplete. Le vittime, infatti, si sono visti rifiutare la liquidazione da parte delle banche, denunciando prontamente i truffatori alle fiamme gialle che, tramite un’indagine di natura contabile e bancaria, hanno scoperto un quadro debitorio degli imprenditori. Nascondendo il loro stato d’insolvenza sarebbero quindi riusciti a garantirsi l’appalto.

14 dicembre 2017

Articoli Consigliati

Top