Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Serie C: l’Akragas respira in campo e attende il passaggio di proprietà

Serie C: l’Akragas respira in campo e attende il passaggio di proprietà

Tre punti fondamentali soprattutto per il morale: l’Akragas torna alla vittoria dopo un ruolino di marcia caratterizzato da 7 sconfitte consecutive in altrettante partite. A decidere il match contro la Reggina, giocato sul neutro del “De Simone”, è Francesco Salvemini che siglando la sua quarta rete personale in campionato, fa respirare il “Gigante” che, proprio in queste ore, sta vivendo un momento cruciale.

E’ atteso per oggi, infatti, il tanto sognato passaggio di proprietà della società dal duo Alessi-Giavarini, che guidano il club in tandem da due anni, al manager italo-svizzero Roberto Nava: dopo un incontro avvenuto giovedì a Milano, in cui si era fissato l’ultimatum proprio per oggi, si spinge per l’accelerata definitiva: Nava, che ha già firmato un contratto preliminare di vendita, ha temporeggiato 48 ore per riflettere sui circa 150 mila euro in più a cui dovrà far fronte rispetto agli accordi già firmati, frutto delle mensilità dei calciatori maturate e che dovranno essere pagate entro il 16 dicembre per non incappare – come peraltro già avvenuto pochi giorni fa – in un ulteriore penalizzazione.

Vige un cauto ottimismo sulla conclusione della trattativa: le parti sono vicine e, proprio dopo la vittoria di ieri, il presidente Alessi ha ribadito in un comunicato stampa la volontà di chiudere in fretta anche rinunciando ai crediti che lui stesso vanta nei confronti della società, circa 75 mila euro e altri 100 mila che vanta invece Giavarini.

Fra poche ore, dunque, l’Akragas potrebbe avere un nuovo proprietario e ritornare a pensare al calcio giocato.

4 dicembre 2017

Articoli Consigliati

Top