Ti trovi qui
Home > Apertura > Continua il “toto nomi” per la futura Giunta regionale

Continua il “toto nomi” per la futura Giunta regionale

PALERMO

Si continua a lavorare sulle nomine degli assessori che andranno a comporre la Giunta del neo governatore della Sicilia, Nello Musumeci. Quest’ultimo avrebbe espresso il desiderio di presentare la squadra entro e non oltre la giornata di sabato in contrasto con quanto, invece, vorrebbe il coordinatore di Forza Italia in Sicilia, Gianfranco Miccichè, ovvero attendere prima l’assegnazione dello scranno più alto di sala d’Ercole a cui lo stesso Miccichè ambisce. Se così fosse, ci sarebbe il via libera per un accordo con il PD, e non con il Movimento Cinque Stelle, per la nomina a vicepresidente dell’Ars di Luca Sammartino

Sono otto – al momento – quelli sicuri di un posto in giunta: Ruggero Razza, avvocato catanese e uomo di fiducia di Musumeci, andrà alla Salute; la casella dell’agricoltura dovrebbe essere colmata con la nomina di un altro avvocato catanese, Marco Falcone; Gaetano Armao, designato vice-presidente, sarà assessore all’Economia mentre Vittorio Sgarbi dovrebbe esser il nuovo assessore ai beni culturali. Ai popolari Lagalla e Cordaro dovrebbero spettare gli assessorati della Formazione e delle Attività Produttive. Certa di un posto in giunta anche il sindaco di Montevago – in quota UDC – Margherita La Rocca Ruvolo che dovrebbe occuparsi di Famiglia.

Il rebus da sciogliere è ancora legato ai nomi di Forza Italia: nell’agrigentino si è fatto il nome di Vincenzo Giambrone, coordinatore in provinciale dei forzisti, ipotesi che però diventa sempre più debole col passare del tempo ; ci sarebbe anche l’ex deputato nazionale Riccardo Gallo, vicinissimo a Gianfranco Miccichè. Resta anche un posto che sarà conteso tra Noi con Salvini e Fratelli d’Italia: i nomi che circolano sono quelli di Giampiero Cannello e il catanese Sandro Pappalardo che sarebbe in vantaggio per guidare l’assessorato dell’Energia e dei Rifiuti.

Intanto è quasi definito lo staff di Musumeci: capo delle segreteria sarà il docente dell’Unikore di Enna, Giacomo Gargano mentre per l’agrigentina Giusi Savarino si prospetta la presidenza di una commissione regionale.

22 novembre 2017

Articoli Consigliati

Top