Ti trovi qui
Home > Apertura > La salma di Riina al cimitero di Corleone, prima la benedizione poi la sepoltura

La salma di Riina al cimitero di Corleone, prima la benedizione poi la sepoltura

PALERMO

È arrivata al cimitero di Corleone la salma del capo dei capi di Cosa Nostra, Totò Riina, ed è entrata da un ingresso laterale per evitare fotografi e cronisti. Poco dopo le sette il feretro è partito da Palermo dove è giunto intorno alle sei e trenta della mattina a bordo della nave “Vincenzo Florio” proveniente da Napoli. Poliziotti, carabinieri e finanzieri sorvegliano da giorni il cimitero che rimarrà chiuso fino a stasera ed è off limits per i giornalisti.

La salma, accompagnata dalla moglie Ninetta Bagarella e da tre dei quattro figli, è stata portata nella piccola cappella di famiglia dove il parroco Giuseppe Gentile l’ha benedetta. Assente il primogenito di Riina, Giovanni, che è in carcere dove sta scontando l’ergastolo.

La tumulazione del boss si è conclusa e la figlia Lucia, protetta da un cordone di poliziotti è uscita dal cimitero insieme al marito. In lacrime si è allontanata senza rispondere alle domande dei giornalisti. Come stabilito dall’arcidiocesi di Monreale non è stato celebrato alcun funerale.

Articoli Consigliati

Top