Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Trapani e Leonzio in vantaggio e poi rimontate (3-3 e 1-2)

Trapani e Leonzio in vantaggio e poi rimontate (3-3 e 1-2)

Forse a questo punto va detto: il Trapani ce l’ha per vizio. Un’altra rimonta incredibile subita, quando i granata erano in vantaggio per 3-0 e sembravano aver chiuso la partita. E’ successo il 23 ottobre a Catanzaro e, di nuovo, oggi a Matera. Dallo 0-3 in trasferta al pareggio a fine gara. I granata hanno smarrito per strada quattro punti che adesso li farebbero avvicinare alla vetta. Al 16′ Trapani in vantaggio da calcio d’angolo, stacca prima di tutti Silvestri con Golubovic che non può nulla per l’1-0 ospite. Il 2-0 siciliano arriva dopo un grande contropiede che porta al gol Maracchi di testa, bravo ad anticipare la difesa lucana; poi il tris che arriva al 38′ con Evacuo, abile ad imbeccare la sfera verso la porta materana dopo uno spiovente di Palumbo in area di rigore. Reazione biancazzurra che arriva dopo delle belle discese da centrocampo di Urso e Angelo: corner guadagnato al 41’ e battuto da Giovinco per la testa di Urso che fa 1-3, poi è lo stesso Giovinco a procurarsi e a trasformare un calcio di rigore dopo un’azione magistrale degli uomini di Auteri, con Angelo al cross per il numero 11 che porta i lucani su meno uno sul fischio finale del primo tempo. Nella ripresa, Trapani che sfiora il gol in due occasioni con Evacuo cogliendo anche un palo: Marras riceve palla sulla destra e mette nel mezzo un bel pallone per la testa di Evacuo che impatta ottimamente, la sfera sbatte sul palo alla sinistra di Golubovic e torna in campo, preda del portiere sloveno. Matera pericoloso con Urso con il portiere ospite che risponde con qualità e prontezza. Poi il nuovo rigore provocato proprio dal numero 9 trapanese: Giovinco ringrazia e spiazza nuovamente Furlan per il 3-3 finale. I granata finiscono anche in 10 per l’espulsione di Marracchi. In classifica, granata che restano nella zona alta, ma si mordono le mani. Se non avessero sprecato partite ormai acquisite, sarebbero ad un passo dalla capolista e soprattutto darebbero l’idea di avere il ritmo giusto, anche mentale, per recitare da protagonista.

—————————————————————————————————————–

Un punto nelle ultime tre partite e la Leonzio torna nelle zone meno nobili della classifica. Dopo il doppio successo nei derby con Catania e Akragas, la squadra di Rigoli ha raccolto poco nei tre incontri ravvicinati ed oggi è stata raggiunta dal Fondi che l’ha sconfitta in rimonta, approfittando anche del turno di riposo nell’ultima giornata. Il Racing, dunque, maggiormente riposato, è uscito alla distanza. Undici punti nelle ultime cinque partite testimoniano però di un periodo di crescita, quello che non sembra appartenere alla Leonzio, almeno adesso. Anche se i bianconeri restano in zona salvezza, l’obiettivo stagionale è sempre a portata di mano.

Rigoli schiera la coppia Tavares-Arcidiacono, con Gammone e Marano in mediana. Il primo tempo si chiude 1-1. Leonzio in vantaggio al 35′ con un destro da fuori area di Marano, potente e angolato. Il pareggio arriva però al 46′: punizione di Nolé e splendida torsione di Ghinassi, che vince la marcatura di Gianola e mette la palla dove Narciso non può arrivare. Risultato giusto a metà partita, con la Racing che aveva tirato di più ma la Leonzio che aveva avuto le chances più grosse (con Tavares e Arcidiacono).

Nella ripresa la Leonzio, escludendo un bel tiro di De Rossi parato da Elezaj, cala vistosamente. La Racing, dal canto suo, prende sempre più campo pur non creando grosse occasioni. Ma il predominio territoriale rossoblu porta i suoi frutti al 68′. De Martino recupera un pallone a centrocampo e lo mette subito in verticale per Addessi, entrato da una dozzina di minuti, che arriva a tu per tu con Narciso e lo batte con freddezza. Inizia qui la gestione della Racing, toreando un avversario in difficoltà. Unica chance per il pareggio ospite all’88’, quando il subentrato Corvia respinge sulla linea di porta un colpo di testa di Davì. Il prossimo turno con la Casertana sarà fondamentale per riprendere il cammino interrotto.

Articoli Consigliati

Top