Ti trovi qui
Home > Apertura > Crisi idrica zona industriale, Corradi: “Disponibili alla gestione solo dopo verifica”

Crisi idrica zona industriale, Corradi: “Disponibili alla gestione solo dopo verifica”

CATANIA

Senza strade, senza pubblica illuminazione ma almeno con una rete idrica degna di questo nome. Il tavolo in Prefettura dà i primi risultati. Dopo l’allarme lanciato dall’Associazione “Zic Re Industria” (la sigla che riunisce decine di imprese che operano nella zona industriale di Catania) sull’area a sud della città completamente a secco, la conferenza dei servizi- a cui hanno preso parte l’Irsap, il dipartimento regionale acqua e rifiuti, Palazzo degli Elefanti e la Sidra- comincia a dare i suoi frutti. Come sottolinea da stessa Livia Magnano di San Lio, vice presidente di “Zic Re Industria”. Certo è ancora troppo presto per cantare vittoria. Prima di avere la rete idrica perfettamente funzionante, la Sidra deve avere la mappatura delle condutture sotterranee da parte dell’Irsap. Condizione indispensabile, questa, per capire se ci sono le condizioni- economiche e strutturali- affinchè l’azienda possa sobbarcarsi la gestione dell’intero sistema. “Prima bisogna verificare in che stato si trova l’impianto, poi agiremo di conseguenza” spiega il presidente della Sidra Alessandro Corradi. 

Articoli Consigliati

Top