Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Catania, ecco l’arma segreta – Ripa risponde alla chiamata, l’attacco ora è super

Catania, ecco l’arma segreta – Ripa risponde alla chiamata, l’attacco ora è super

Via ai giochi di parole, è stato un Catania straRIPAnte, ed è ovvio far riferimento al calciatore con il numero 29. Si è sbloccato Francesco Ripa, ha messo il timbro in un momento decisivo (sua la rete del sorpasso che ha dato il là al pokerissimo rossazzurro) e si è scrollato di dosso quel digiuno di reti durato 7 mesi che tanto condiziona un attaccante nato per il gol.

Quello che i tifosi ed in primis lui stesso si augura, è che il vizio del gol diventi d’ora in poi sempre più un habitué. Il bomber di Battipaglia, che ha spento 32 candeline lo scorso 5 novembre, in realtà il cartellino l’aveva timbrato in estate in occasione del 6 a 0 all’Akragas in Coppa Italia. La zampata di Pagani però ha una valenza diversa, perché in campionato e perché arrivata dopo un periodo di investigazione sul fattivo rendimento del reparto d’attacco.

Ripa l’ha messa dentro e ha anche fatto il gesto del telefono, perché che si dica o no, è sempre stato presente quando chiamato in causa: poco finora rispetto a Curiale e Russotto nel reparto avanzato ma certamente presente ad ogni appello.

Doti da centravanti puro al servizio del Catania, che dopo Pagani vanta pure il migliore attacco del girone C. Ripa alza la cornetta e la risposta è affermativa, sta adesso a Lucarelli scegliere come, quando e soprattutto con chi sfruttarlo. E l’attacco etneo inizia a farsi interessante.

Servizio del TG

8 novembre 2017

Articoli Consigliati

Top