Ti trovi qui
Home > Cronaca > La giornata Fai d’autunno ha svelato bellezze mai viste: migliaia i visitatori

La giornata Fai d’autunno ha svelato bellezze mai viste: migliaia i visitatori

SICILIA

La giornata Fai d’autunno ha svelato bellezze mai viste. La Sicilia si è offerta non solo ai turisti ma anche ai siciliani che per una domenica sono diventati visitatori speciali. Le meraviglie architettoniche baciate da un sole estivo che ha contribuito a far aumentare i numeri degli ingressi dei siti aperti per l’occasione

La Sicilia come non l’avete mai vista. Stiamo parlando della giornata Fai d’autunno baciata da un sole estivo, che ha certamente contribuito a far aumentare il numero dei visitatori che già di buon’ora si sono recati ai siti archeologici ed architettonici aperti per la speciale iniziativa.
In Italia sono stati 600 i siti aperti.
Vi raccontiamo le iniziative siciliane più insolite

Le telecamere di Ultimatv sono entrate nel Museo archeologico Salinas dove i volontari del Fai Palermo hanno aperto per la prima volta una sala finora mai visitata impreziosita da un soffitto ligneo del Seicento di inestimabile pregio.

A Catania la giornata Fai si è vissuta sui tetti, passeggiando fra le nuvole: molti i visitatori che si sono fermati nella chiesa monumentale della Badia di Sant’Agata, nella Chiesa di San Nicolò L’Arena e nella chiesa di Sant’Agata la Vetere oltre che al Museo Diocesano.

A Trapani si è vissuta la Giornata d’autunno in modo particolare: gli studenti della scuola media Pacelli di Paceco, da bravi Ciceroni hanno illustrato e spiegato i documenti esposti nell’archivio storico diocesano, e guidato lungo le sale del palazzo. Il titolo scelto per l’evento è stato «FAI parlare le pagine. La memoria per il futuro».

16 ottobre 2017

Articoli Consigliati

Top