Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Pari, noia e polemiche: Leonzio e Juve Stabia non si fanno male (0-0)

Pari, noia e polemiche: Leonzio e Juve Stabia non si fanno male (0-0)

Uno scialbo pari a reti inviolate inaugura la prima partita della Sicula Leonzio allo stadio Massimino, casa dei bianconeri fino a dicembre. Contro la Juve Stabia, altra squadra in crisi, i lentinesi non vanno oltre uno 0-0 che mette a nudo limiti che vanno al più presto attenzionati.

4-3-3 per gli uomini di Pino Rigoli oggi in casacca bianconera. Arcidiacono è il primo a rendersi pericoloso al terzo: ruba palla ad un difensore, si invola nell’area stabiese e incrocia col piede destro, sfera a lato di poco.

Al decimo minuto l’episodio che potrebbe cambiare le sorti della gara. Squillace viene atterrato in area di rigore, assegnato il penalty. Clamoroso l’esito dal dischetto. Bollino sceglie di appoggiare la sfera ad Arcidiacono anziché tirare in porta, il numero 7 bianconero segna ma l’arbitro dice che il calcio di rigore è irregolare. Poi, tra lo stupore generale cambia idea, segnalando l’offside e invertendo la decisione in un calcio di punizione per gli ospiti.

Poco altro succede nella prima frazione, ritmo lento e compassato che caratterizza anche la ripresa, Narciso respinge un piazzato di Viola, poi Arcidiacono prova a inventare, ma Branduardi è attento e si distende. Al Massimino succede poco o nulla fino al quinto minuto di recupero. Un punto che non accontenta nessuno, la settimana prossima la Leonzio sfiderà il Catania per il derby siciliano.

14 ottobre 2017

Articoli Consigliati

Top