Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Catania, Lo Monaco già in clima derby:«Siracusa rivale diretta per la promozione in B»

Catania, Lo Monaco già in clima derby:«Siracusa rivale diretta per la promozione in B»

CATANIA

Corsa, tattica e lavoro atletico. In casa Catania è subito clima derby. Una doppia seduta di allenamento a Torre del Grifo (di cui una, quella pomeridiana, aperta al pubblico) e la conferenza stampa dell’amministratore delegato del Catania Pietro Lo Monaco hanno battezzato la settimana che porterà gli etnei al derby siciliano di sabato prossimo contro il Siracusa, gara che con tutta probabilità non potrà annoverare la presenza dei tifosi rossazzurri.

Una gara sentita e oggetto di discussione in sala stampa:

«L’anno scorso abbiamo giocato a Siracusa due volte, ed in entrambe le occasioni si sono registrati episodi che di calcio non hanno nulla a che vedere, ma la colpa non è del Siracusa, bensì delle forze dell’ordine. Sabato sono più preoccupato della scelta della direzione arbitrale che di possibili scontri».

Stemperata, almeno fino ad ora, diatribe e polemiche con il presidente del Siracusa Cutrufo. Squadra, il Siracusa, che Lo Monaco apprezza e stima: «Mai offuscato il cammino del Siracusa. Io dico che il Siracusa è per me una diretta concorrente per la promozione in Serie B, è una rivale che ha tutta la nostra considerazione e stima. Già da Catania ho compreso le qualità di Paolo Bianco, a Catania ha vissuto anni importanti».

Il derby arriva a puntino, dichiara il dirigente rossazzurro, gara che non può essere esente da motivazioni. Stimoli che non mancano al gruppo, oggi riunito agli ordini di Cristiano Lucarelli e che ha visto, davanti ad alcuni sostenitori (accorsi al centro sportivo etneo in poco più di un centinaio) il ritorno in gruppo di Biagianti, che dunque sarà della partita. Oltre al capitano ci sarà l’immancabile Pisseri: l’estremo difensore rossazzurro ha rinnovato il suo contratto con l’Elefante fino al 2020 e guiderà la difesa anche nella trasferta aretusea. Lucarelli suona già la carica e chiama a gran voce la ripresa delle ostilità: l’operazione Siracusa è già scattata.

10 ottobre 2017

Articoli Consigliati

Top