Ti trovi qui
Home > Apertura > «Mi devi dare i soldi sennò ti ammazzo», così minaccia la dipendente comunale

«Mi devi dare i soldi sennò ti ammazzo», così minaccia la dipendente comunale

AGRIGENTO

Licata. «Tu mi devi dare i soldi sennò ti ammazzo», «Mi sono fatto dieci anni di carcere, se ti ammazzo me ne devo fare altri tre, tanto io non ho nulla da perdere». Con queste parole si presenta davanti alla responsabile dell’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Licata, chiedendole insistentemente l’elargizione di un aiuto economico. Ma riceve una risposta negativa, in quanto non in possesso di quanto richiesto.

Ma alle prime luci dell’alba, al termine di una celere attività investigativa,  i Carabinieri della Compagnia di Licata l’hanno arrestato per “Tentata Estorsione”. Marcello Bonelli di 43 enne, era già noto alle forze dell’ordine. Il provvedimento restrittivo, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, è stato  emesso dal GIP del Tribunale di Agrigento, che ha concordato con le risultanze delle indagini, coordinate dal Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Agrigento,  Alessandra Russo.

Nel corso delle attività investigative, i Carabinieri, sulla base della denuncia della vittima e mediante successivi servizi di osservazione e riscontri testimoniali acquisiti, hanno accertato che l’individuo aveva dapprima avvicinato la vittima, e dopo averle chiesto del denaro e avuta la negativa, la minaccia di morte.

Dopo i rilievi segnaletici presso la caserma sede della Compagnia Carabinieri di Licata, l’uomo è finito in manette  ed è stato portato nel carcere di Agrigento, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

23 settembre 2017

Articoli Consigliati

Top