Ti trovi qui
Home > Apertura > Il XIV Dalai Lama in Sicilia per parlare di pace ed evoluzione dell’umanità

Il XIV Dalai Lama in Sicilia per parlare di pace ed evoluzione dell’umanità

SICILIA

Curiosità ed emozione per l’arrivo di  sua Santità il XIV Dalai Lama, Tenzin Gyatso,  che è atterrato questa mattina all’aeroporto Fontanarossa di Catania. Ad accoglierlo i sindaci di Catania, Enzo Bianco, di Messina, Renato Accorinti e l’amministratore delegato della SAC , Nico Torrisi.

Sono trascorsi vent’anni dall’ultima visita in Sicilia del XIV Dalai Lama, leader spirituale del Tibet e Premio Nobel per La Pace, che inizierà il suo tour il 16 settembre da Messina per poi concludere con la città di Palermo. La visita fa parte del tour italiano che porterà il Dalai Lama anche in Toscana, a Firenze e Pisa.
La prima tappa sarà Taormina, il 16 settembre, dove terrà la prima lezione dal titolo ” “La pace è l’incontro tra i popoli, una opportunità per l’evoluzione dell’umanità”.

Il 17 settembre giungerà al Teatro Vittorio Emanuele di Messina, per parlare di altri due argomenti importanti, “L’etica compassionevole e l’interdipendenza” e “L’attività educativa e l’addestramento della mente“.

A Palermo, invece, il suo arrivo è previsto per il 18 settembre dove ad accoglierlo sarà un’altra volta il sindaco Leoluca Orlando, che al suo secondo mandato nel maggio 1996 gli aveva conferito la cittadinanza onoraria, per una visita organizzata dal comune con il Centro Buddhista Muni Gyana.

Sempre in mattinata, Tenzin Gyatso, terrà una conferenza pubblica sull‘Educazione alla gioia.

Il titolo nasce da “Il Libro della Gioia” sul dialogo tra due Nobel per la Pace, Sua Santità il Dalai Lama e Desmond Tutu, arcivescovo sudafricano. Il libro è stato scritto da Douglas Abrams.
Nel libro si approfondisce il tema della gioia come un’attitudine, un atteggiamento mentale che porta come conseguenza la mutazione del sentire degli esseri umani, dunque ad un cambiamento delle loro decisioni e azioni. E se questo avvenisse su scala mondiale, si potrebbe giungere ad un’evoluzione sociale che si basa sulla scelta di vivere secondo un’etica universale fondata sulla pace, la salvaguardia dell’ambiente, ma anche la buona pratica nella vita quotidiana, l’economia, i rapporti tra l’uomo e il suo simile.

E se a Taormina, Messina e Palermo il Dalai Lama affronterà temi riguardanti i valori universali, che vanno al di là delle religioni, quali l’amore, la compassione, la pazienza e  la saggezza, la sua attenzione sarà posta pure su temi di attualità,  come l’immigrazione e il dialogo interreligioso.

15 settembre 2017

 

Articoli Consigliati

Top