Ti trovi qui
Home > Cronaca > Agrigento, continuano gli sbarchi fantasma: fermati oltre 100 migranti

Agrigento, continuano gli sbarchi fantasma: fermati oltre 100 migranti

AGRIGENTO

Le coste agrigentine sono sotto assedio. Il cosiddetto fenomeno degli sbarchi fantasma ha subito – negli ultimi quindici giorni – un’impennata in termini di frequenza e numeri di migranti approdati in provincia di Agrigento. I numeri legati al fenomeno migratorio – chiamati fantasma perché effettuati con piccole imbarcazioni per eludere i controlli – parlano chiaro: sono otto quelli che si sono verificati negli ultimi quindici giorni. Soltanto nella giornata di ieri sono stati due nel giro di poche ore: il primo a Siculiana, sulla spiaggia di Pietre Cadute, dove i carabinieri hanno rintracciato e bloccato 38 migranti; il secondo a Ribera, sul litorale di Piana Grande, dove le forze dell’ordine hanno identificato altri 20 migranti, tutti di nazionalità maghrebina.

Numeri che hanno inevitabilmente fatto alzare il livello dall’allerta delle forze dell’ordine che, con un dispositivo voluto dalla Questura, hanno deciso di predisporre un gruppo interforze con Polizia,carabinieri, guardia di finanza e guardia costiera che hanno intensificato i pattugliamenti con motovedette, ma non solo, delle coste.

Non solo pattugliamento. Perché l’azione delle forze dell’ordine che controllano il fenomeno non mira soltanto ad accertare il profilo dei migranti sbarcati ma anche sul versante investigativo si registrano elementi interessanti che potrebbero essere utili al fine di individuare eventuali organizzazioni che gestiscono tale fenomeno. A riguardo l’attività di indagine posta dalla Squadra Mobile di Agrigento, agli ordini di Giovanni Minardi, ha consentito di effettuare due fermi per altrettanti soggetti ritenuti responsabili del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e quattro arresti a carico di individui che non hanno rispettato il decreto prefettizio di espulsione dal territorio italiano.

9 settembre 2017

Articoli Consigliati

Top