Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Catania leone ferito, con il Lecce è già scontro fondamentale

Catania leone ferito, con il Lecce è già scontro fondamentale

Nel percorso più o meno tortuoso che porta il Catania al big match di sabato sera al Massimino contro il Lecce, gli spunti su cui riflettere e i punti sul quale battere maggiormente sono la ricerca di un’identità e quella (ancor più importante) di un risultato. D’altronde, a confermare che il nemico principale del Catania è al momento il Catania stesso, ci ha pensato ieri in conferenza stampa l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco, che lapidario e mai banale, non nasconde le difficoltà patite dai rossazzurri in questo avvio di campionato, così come non sconosce le reali potenzialità della squadra, a detta degli addetti ai lavori – parole di Lo Monaco – tra le più forti della terza serie.

Il Catania uscito ridimensionato da Caserta cela insidie ma custodisce anche l’orgoglio del leone ferito, ma pronto a riemergere, e quale buona occasione per farlo se non la calda sfida del Massimino, un vero scontro tra big del girone, squadre ambiziose che condividono il target promozione.

Una chance d’oro anche per Cristiano Lucarelli, tema sul quale Lo Monaco si è soffermato, eccome, nel corso della conferenza stampa di ieri: « Quando le cose andranno in un certo modo, Lucarelli non andrà in conferenza stampa, è molto franco e focoso – dichiara Lo Monaco – ma non abbiamo litigato, il Catania è vicino ai suoi allenatori, noi abbiamo il dovere di supportare sempre e comunque la squadra».

Il percorso di avvicinamento alla sfida di sabato alle 20:30 intanto continua. A Torre del Grifo il Catania è nuovamente impegnato per una doppia seduta, la campagna abbonamenti rossazzurra ha superato quota 4800 mentre si conosce il fischietto della gara contro il Lecce, sarà Luca Massimi della sezione di Termoli a dirigere l’attesa sfida.

Servizio del Tg

6 settembre 2017

Articoli Consigliati

Top