Ti trovi qui
Home > Apertura > Vaccini obbligatori per l’ingresso a scuola. Sanzioni pesantissime per chi non è in regola

Vaccini obbligatori per l’ingresso a scuola. Sanzioni pesantissime per chi non è in regola

CATANIA

Senza vaccini non si va a scuola. Suona perentorio ed in effetti, lo è. Niente asilo nido o materna per chi non è vaccinato. A meno che non vi siano patologie specifiche che vietino la vaccinazione, ma in quel caso, la certificazione medica del pediatra o l’autocertificazione, determinerà l’esonero. Sono previste multe salatissime per i genitori che non faranno vaccinare i figli da 100 a 500 euro.

A poco più di due settimane dal rientro in aula dunque una serie di circolari del ministero della Salute e del Miur fanno chiarezza sull’obbligo vaccinale: la legge 119/2017 sulle vaccinazioni approvata dal Parlamento estende da 4 a 10 le vaccinazioni obbligatorie previste per l’iscrizione a scuola. Riguardano i bambini e i ragazzi da 0 a 16 anni.

Alle precedenti obbligatorie quali: difterite, tetano, polio ed epatite B, ora si aggiungono pertosse, emofilo di tipo B, morbillo, rosolia, parotite e varicella (quest’ultima obbligatoria solo per i nati dall’1 gennaio 2017). Tutte le 10 vaccinazioni obbligatorie sono gratuite. Ma ricordiamo sanzioni previste da 100 a 500 euro per chi non vaccina.

Per i genitori che hanno già vaccinato i propri figli, sarà necessario almeno per quest’anno il certificato di vaccinazione a scuola. La data ultima in cui la documentazione va portata a nidi e materne è il 10 settembre mentre per le altre scuole di grado superiore il termine è il 31 ottobre.

Altra data da segnare in agenda invece, per chi opterà per l’autocertificazione: in questo caso c’è tempo fino al 10 marzo per portare i documenti ufficiali. Chi invece deve recuperare delle immunizzazioni dovrà portare almeno la prenotazione alla Asl.

26 agosto 2017

 

Articoli Consigliati

Top