Ti trovi qui
Home > Cronaca > Bulasacchi: «Azioni a sfavore del turismo della Sicilia. Pro il Nord»

Bulasacchi: «Azioni a sfavore del turismo della Sicilia. Pro il Nord»

PALERMO

Risulta non essere più sostenibile la condizione dei trasporti che popola in tutta la Sicilia. Situazione scatenata dalle decisione prese dai gruppi di potere  e sostenute dal governo centrale di Roma.

Semprerebbe più una mossa di furbizia, al fine di bloccare il turismo nell’Isola ed incentivare quello nelle località balneari del Nord d’Italia, in particolare la riviera romagnola.

 E’ Franco Busalacchi, candidato alla presidenza della Regione e sostenuto da un movimento politico che comprende autonomisti, sovranisti e indipendentisti, che pone al centro della sua campagna elettorale il tema dei trasporti nell’Isola.
E aggiunge: «Non e’ accettabile che si impieghino quattro ore per oltrepassare lo Stretto. Tutta colpa della Legge antitrust che, invece di garantire i diritti dei consumatori, impedisce che le auto siano trasportate sulle navi delle ferrovie dello Stato favorendo di fatto il monopolio della Caronte & Tourist».

Il candidato autonomista, deluso dalla situazione, avanza una proposta: «Servirebbe il passaggio all’amministrazione pubblica regionale dell’intero servizio dei trasporti in Sicilia con una gestione competente e manageriale svincolata da lottizzazioni politiche e logiche nepotistiche e affaristiche di chi la Sicilia la vuole soltanto sfruttare».

23 agosto 2017

 

Articoli Consigliati

Top