Ti trovi qui
Home > Altre News > Palermo invasa dai rifiuti ingombranti e dalla vendita ambulante

Palermo invasa dai rifiuti ingombranti e dalla vendita ambulante

PALERMO

Gli ingombranti rifiuti stanno privando le bellezze monumentali del centro storico di Palermo, in particolare, in via Matteo Sclafani, in via dei Biscottari e a pochi metri dal Palazzo Conte Federico.

Le cause di questo disagio sono da un lato, una serie di guasti ai compattatori dovuti anche ad atti di sabotaggio che a luglio hanno rallentato la raccolta, con arretrati che non sono stati recuperati, dall’altro la riorganizzazione dei servizi di spazzamento che stanno fallendo.

La Rap si trova a ad affrontare una situazione non facile in questo agosto bollente e affollato dai turisti.

Inoltre, secondo la Rap, c’è stato un aumento degli abbandoni di rifiuti ingombranti di oltre il 30 per cento.

Per questo, molte zone della città versano di nuovo nel degrado, dal centro storico alle borgate marinare.

Interviene Massimo Castiglia, presidente della Prima circoscrizione dicendo che: «L’eliminazione degli ambiti e lo spazzamento delle strade non può funzionare una volta a settimana. Molte vie non vengono coperte. Inoltre ci vorrebbe un incremento di personale all’interno della Rap, anche facendolo transitare dalle altre aziende comunali. Mancano almeno 200 persone per un servizio più efficiente. Mi auguro che il sindaco Leoluca Orlando faccia al più presto un cambio ai vertici della Rap, per assicurare interventi più puntuali».

La Rap, sottolinea, dicendo che: «Il problema è che numerose persone abbandonano i rifiuti ovunque e in qualsiasi momento della giornata».

Altra situazione di degrado, sempre nel Palermitano, in via Maqueda è stata risolta grazie all’intervento di quattro agenti che a piedi hanno percorso l’isola pedonale da cima a fondo per sequestrare tutta la merce venduta illegalmente, tra cui cover per telefonini, cappelli ed il frigorifero che la sera di Ferragosto era stato utilizzato per vendere bibite fresche ai turisti di passaggio.

Il Sindaco Leoluca Orlando lancia il vertice per riunire tutti gli assessori interessati, da Iolanda Riolo che ha la delega alla Mobilità, a Sergio Marino che si occupa di Attività produttive, a Emilio Arcuri per la Riqualificazione urbana.

Altro punto in discussione, durante il vertice, sarà esposto dal Comune riguardo la sostituzione dell’asfalto in diverse zone della città.

Il Comune annuncia di aver aggiudicato la gara da 5 milioni di euro per l’acquisto del materiale ma l’aggiudicazione rimane bloccata, almeno fino al 3 ottobre, quando sarà prevista la prima udienza davanti al Tar.

Altro argomento discusso sarà di far rispettare il regolamento dehors, il quale prevede che i tavolini e gli ombrelloni siano di materiali omogenei.

21 agosto 2017

 

 

Articoli Consigliati

Top