Ti trovi qui
Home > Altri Sport > Lo “Squalo dello Stretto” conquista la Spagna ed è trionfo

Lo “Squalo dello Stretto” conquista la Spagna ed è trionfo

SPAGNA

Vincenzo Nibali ha vinto la terza tappa della Vuelta; 158,5 km con le prime salite di questa 72/a edizione e l’arrivo ad Andorra La Vella.

Lo “Squalo dello Stretto” conquista la Spagna ed è trionfo.

Un successo spettacolare quello ottenuto dallo Squalo, al termine di una tappa molto bella che tra i fuggitivi della prima ora aveva visto tra gli altri il bergamasco Villella. La corsa spagnola prosegue martedì con la quarta frazione: traguardo a Tarragona dopo 198,2 km in una giornata sulla carta senza particolari difficoltà.

Sul traguardo del Principato immerso nei Pirenei, il messinese della Bahrain Merida si è imposto, scattando ai 400 metri dall’arrivo, davanti allo spagnolo David De La Cruz (Quick Step Floors), secondo, e al solito “frullatore” Froome (Sky), terzo. Nella top ten odierna, bene, anche il sardo Fabio Aru (Astana), sesto, e il lucano Domenico Pozzovivo (Ag2r La Mondiale), nono. In classifica generale ora comanda Froome, con 2″ di vantaggio su De La Cruz, sull’irlandese Nicolas Roche (Bmc) e sullo statunitense Tejay Van Garderen (anche lui Bmc).

«Sapevo che era molto difficile oggi. C’erano corridori veloci con me alla fine. Io sono partito lungo ed è andata bene. Sull’ultima salita ho sofferto un po’, anche per il grande caldo. Poi in discesa ho recuperato e allo sprint ho attaccato da dietro. Froome leader? E’ un grandissimo avversario: rispetto lui e anche tutti gli altri big in gara. Sara’ una Vuelta lunga e difficile» ha detto il siciliano dopo il successo odierno.

Domani, intanto, e’ in programma la quarta frazione della corsa, la Escaldes Engordany-Tarragona, di 198.2 chilometri, con l’arrivo della carovana rossa in Spagna. Una tappa quasi interamente pianeggiante con traguardo disegnato sulla carta per i velocisti

Articoli Consigliati

Top