Ti trovi qui
Home > Apertura > Nuovo caso di malasanità (pubblica e privata) a Messina: 6 medici indagati

Nuovo caso di malasanità (pubblica e privata) a Messina: 6 medici indagati

MESSINA

E’ costata la vita un’operazione di resezione gastrica ad una donna di 48 anni, Giovanna Filippa Saglimbeni, direttrice di una filiale della banca Unicredit, sposata e madre di due figli, sulla cui morte i familiari hanno deciso di vederci chiaro.

Per questo è stata sporta denuncia dal marito presso i Carabinieri e, in seguito all’apertura del fascicolo presso il Tribunale di Messina, per l’ipotesi di reato di omicidio colposo, sono stati iscritti nel registro degli indagati sei medici, due della Clinica privata Carmona e quattro del Policlinico.

Al giudice titolare dell’inchiesta, Annalisa Arena, il compito di disporre l’esame autoptico.
La donna aveva subito l’intervento, utile al dimagrimento, agli inizi di luglio presso la clinica Carmona.

Il decorso post operatorio sembrava andare bene, ma, dopo le dimissioni ha accusato dei dolori e per questo il 7 luglio è stato necessario rivolgersi al Pronto Soccorso del Policlinico. Ricoverata nell’ospedale universitario, presso il reparto di Chirurgia d’urgenza, la paziente vi è rimasta per un lungo periodo, fino al decesso avvenuto il 30 luglio.

Dalle indagini, i documenti raccolti, in primo luogo la cartella clinica, oltre che dall’autopsia, si potrà comprendere se vi siano state delle responsabilità dei sanitari delle strutture in cui la paziente è stata curata.

2 agosto 2017

 

Articoli Consigliati

Top