Ti trovi qui
Home > Apertura > Austria Vs Lampedusa, il sindaco Martello: “Vogliamo rispetto”

Austria Vs Lampedusa, il sindaco Martello: “Vogliamo rispetto”

L’Austria “chiuderà il Brennero se l’Italia dovesse applicare il lasciapassare”. L’ha assicurato il ministro degli esteri austriaco Sebastian Kurz, dopo un incontro a Vienna con il suo omologo italiano Angelino Alfano, chiarendo che “pretendiamo che venga interrotto il traghettamento di migranti illegali dalle isole italiane, come Lampedusa, verso la terraferma”. L’allarme del presidente dell’Inps, Tito Boeri: i migranti “ci hanno regalato circa un punto di Pil di contributi sociali a fronte dei quali non sono state loro erogate delle pensioni”. Versano 8 miliardi l’anno di contributi sociali e ne ricevono 3.

“Il ministro degli Esteri austriaco Kurz vuole trasformare Lampedusa in un campo di internamento per migranti. Questa non è l’Europa per cui ci battiamo”: è quanto afferma su Twitter il capogruppo socialista al Parlamento europeo, Gianni Pittella.

“Una dichiarazione del genere me la sarei aspettata da un naziskin, non certo da un rappresentante delle istituzioni di un Paese della Comunità Europea. Evidentemente Kurz non sa neppure quanto è grande Lampedusa, e dimentica che nella nostra isola vivono seimila persone che si sentono europee”. Così il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, commenta le parole del ministro degli Esteri austriaco Sebastian Kurz sui migranti. “Dalle parole che ho letto – aggiunge il sindaco di Lampedusa – capisco che il ministro Kurz non sa come avvengono gli sbarchi, in quali condizioni vengono soccorsi i migranti che arrivano a Lampedusa, e non sa quanti sforzi compiono quest’isola e i suoi abitanti per l’accoglienza umanitaria”. “Ci aspettiamo una presa di posizione dal governo italiano, siamo certi che i nostri rappresentanti sapranno difendere Lampedusa e i lampedusani, anche in considerazione del peso che quest’isola ha sopportato sul fronte dell’accoglienza umanitaria dal ’93 ad oggi”, ha concluso il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, a proposito delle parole del ministro degli esteri austriaco Sebastian Kurz.

Articoli Consigliati

Top