Ti trovi qui
Home > Cronaca > Corruzione ad Aci Catena: condannati a 4 anni l’ex sindaco Maesano e l’ex consigliere Barbagallo

Corruzione ad Aci Catena: condannati a 4 anni l’ex sindaco Maesano e l’ex consigliere Barbagallo

CATANIA

4 anni di reclusione per l’ex sindaco di Aci Catena Ascenzio Maesano e 4 anni anche per l’ex consigliere comunale di Aci Catena ed ex presidente della commissione Finanza Orazio Barbagallo.

E’ questa la sentenza, col rito abbreviato, emessa dal Gip di Catania Giuliana Sammartino, nei confronti dei due dichiarati colpevoli per reato di corruzione. Maesano e Barbagallo sono stati interdetti dai pubblici uffici e condannati al risarcimento del danno patrimoniale in favore del comune di Aci Catena, che si è già costituito parte civile.

In sede di udienza preliminare il pm Tiziana aveva chiesto, per i due indagati, una condanna rispettivamente a 5 anni e 4 mesi e 5 anni e due mesi. L’ex primo cittadino del comune catanese e l’ex consigliere furono fermati, insieme con l’imprenditore e gestore della Galley Consulting Giovanni Cerami lo scorso 10 ottobre dalla Dia di Catania per il presunto pagamento di due tangenti, una da 4 mila e un’altra da 15mila euro, che l’imprenditore, secondo l’accusa, ha successivamente consegnato al consigliere comunale, poi equamente divisa con il sindaco.

Le indagini, che si sono avvalse di intercettazioni, vedono il Comune parte offesa. A Cerami non è stato concesso il patteggiamento dal giudice e verrà dunque giudicato col rito ordinario.

19 luglio 2017

Articoli Consigliati

Top