Ti trovi qui
Home > Cronaca > Migranti e corruzione: a Catania arresti nell’ambito dell’Operazione Camaleonte

Migranti e corruzione: a Catania arresti nell’ambito dell’Operazione Camaleonte

Questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Giarre, dietro coordinamento della Procura Distrettuale, hanno eseguito un’ordinanza cautelare nei confronti di tre individui per reati di gestione illecita dei minori stranieri non accompagnati giunti sul territorio italiano.

Gli arresti del nucleo dei Carabinieri, nell’ambito dell’operazione denominata “Camaleonte”, sono stati disposti dal Gip di Catania nei confronti di: Giovanni Pellizzeri, e Mario Pellizzeri per reati di corruzione, falso in atto pubblico e maltrattamenti; e Isabella Vitale, cui è stata applicata la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Catania per il reato di maltrattamenti

Stando a quanto emerso dai primi accertamenti, i minori venivano affidati – sulla base di accordi corruttivi intervenuti con un dipendente del Comune di Catania (ora in pensione) – alle comunità gestite dagli indagati, ossia strutture fatiscenti e prive di autorizzazioni necessarie.

18 luglio 2017

Articoli Consigliati

Top