Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Serie C, Il Messina non ce la fa. Proto: “Mi hanno lasciato solo”

Serie C, Il Messina non ce la fa. Proto: “Mi hanno lasciato solo”

La speranza ha lasciato posto all’amara realtà. Il Messina non ce l’ha fatta e non si iscriverà al prossimo campionato di Serie C. Si tratta del terzo fallimento degli ultimi 24 anni per una città che vanta una tradizione calcistica ma che sarà costretta a ripartire dalle serie minori.
Il nodo principale la fidejussione da 330 mila euro ma anche pagamenti arretrati ai quali non si è riusciti a far fronte. La bocciatura della Covisoc era stato un grande campanello d’allarme ed alla fine la società non ha presentato il ricorso con il termine delle ore 19.

La situazione del club giallorosso era critica da diverso tempo. Il tempestoso passaggio societario da Stracuzzi a Proto in inverno aveva solo rinviato il fallimento. La nuova società infatti era riuscita a completare il campionato, con il miracolo sportivo della salvezza sul campo conquistata da Lucarelli e squadra.
Ma appena terminato la stagione, il presidente Proto ha subito lanciato l’allarme evidenziando la difficile situazione economica con nuovi debiti emersi dalle gestioni passate. Nonostante il grande amore dei tifosi che si sono abbonati a scatola chiusa, ben 1100 tessere vendute, ciò non è bastato per salvare il club.

Emblematica la lettera di Franco Proto: “Sono stato lasciato solo, Il Messina, per essere iscritto, aveva bisogno di una cifra vicino al milione di euro, una mole di denaro impressionante che poteva essere raggiunta solo se chi in città poteva, e sono tanti gli imprenditori che nell’ultimo anno e mezzo hanno chiacchierato sul Messina e sulla possibilità di un loro impegno, avesse poi mantenuto le intenzioni”. Riflessioni amare quelle di Proto in un momento triste come quello attuale. Pensando ai tifosi veri, che verranno rimborsati degli abbonamenti ma che non sanno che futuro attende la squadra.

Articoli Consigliati

Top