Ti trovi qui
Home > Calcio > Calcio dilettantistico: il punto sulle trattative di mercato

Calcio dilettantistico: il punto sulle trattative di mercato

Può sembrare una semplice suggestione, ma forse non lo é. Se la nuova dirigenza dell’Acireale dovesse presentare veramente domanda di ripescaggio, questa sarebbe sicuramente accettata, non per il piazzamento dell’ultima stagione ma, bensì, per il blasone e la storia della società granata. Nel caso di Serie D l’allenatore sarebbe Ciccio Cozza, ex Leonzio, che non ha ancora firmato con il Taranto, mentre il direttore sportivo sarebbe l’esperto Alfredo Finocchiaro, il ds più vincente degli ultimi anni. Aspettiamo gli eventi per saperne di più. Intanto il presidente dell’Igea Virtus Nino Grasso ha confermato l’allenatore Peppe Raffaele che, dopo avere conquistato il brillante 4° posto nella stagione da poco conclusa e relativi play off, sta frequentando il corso di allenatore professionista di seconda categoria. Il Gela tarda, come ogni inizio d’anno, a risolvere i propri problemi, ma sembra più che una semplice notizia che a guidare la squadra sarebbe Marco Coppa, alla sua prima esperienza di Serie D.

Grossi colpi del S. Agata che ha ottenuto la conferma dei due forti attaccanti Totò Mincica e Giorgio Cicirello. Mister Antonio Alacqua ha sottoscritto il proprio impegno con il Camaro, fresco di promozione in Eccellenza. In tema di conferme la Sancataldese sarà guidata anche per la prossima stagione 2017-2018 dall’allenatore Rosario Marcenò. Mister Natale Serafino sempre più vicino al Rosolini dove il presidente Piero Errante e il vice Daniele Randazzo hanno intenzione di confermare lo zoccolo duro della squadra che ha fatto bene lo scorso campionato e puntare sempre ad una salvezza tranquilla. Con Natale Serafino potrebbe arrivare Alessandro Zumbo. Il Giarre di mister Gaetano Mirto (un ritorno il suo sulla panchina gialloblù) sta cercando di muovere i primi passi verso i nuovi ingaggi.

La squadra del presidente Nirelli vorrebbe tesserare il difensore Marco Trovato, l’esterno sinistro Orazio Urso e gli attaccanti Daniele Scapellato, ex Viagrande e Nino Carbonaro, ex Paternò.  A proposito del Paternò, sembra che dopo la fusione tra Città di Paternò e Paternese la nuova dirigenza (composta anche dalla famiglia Carcagnolo di Brico City, ex Pedara S. Pio) non abbia alcuna intenzione di inoltrare domanda di ripescaggio. In quest’ultimo caso potrebbe saltare l’impegno assunto di mister Santino Bellinvia. Non sarà Carmelo Rustico l’allenatore dell’Acicatena dove, invece, è stato confermato Fabrizio Belluso dopo il brillante scorso campionato. Si parla di un interessamento del Canicattì di mister Seby Catania per Piero Concialdi e per Salvatore Treppiedi. La Stefanese ha confermato in panchina Antonio Marguglio.

Peppe Raffaele con il presidente Nino Grasso

Nella foto Peppe Raffaele

26 giugno 2017

Articoli Consigliati

Top