Ti trovi qui
Home > Calcio > Calcio dilettantistico siciliano: è già tempo di mercato

Calcio dilettantistico siciliano: è già tempo di mercato

Partendo dalle formazioni neo promosse in Serie D, il Paceco che, contrariamente a quanto si era vociferato, non si muoverà dalla sua sede originaria, pensa già di confermare alla guida della squadra mister Massimiliano Mazzarra. Lo stesso discorso vale per il Palazzolo dove è confermato l’allenatore della promozione Pippo Strano. Anche Peppe Pagana è stato confermato al Troina mentre appare sempre più probabile la conferma di mister Nicola Terranova alla guida della neo promossa Folgore. Si continua a discutere ma non si concludono le trattative che vorrebbero l’imprenditore catanese Enrico Massimino nella dirigenza del Licata, che dovrebbe essere affidato a uno tra mister Tommaso Napoli, Pippetto Romano o ad Angelo Galfano. Si è fatto il nome anche di Giovanni Falsone che, dopo avere lasciato il Canicattì, viene accostato anche alla guida del Campofranco o del Mussomeli. Sempre più probabile la notizia che vorrebbe mister Rosario Marcenò, che lascerebbe la Sancataldese, alla guida del Canicattì. Sia la Nissa che il Mussomeli si sono rivolti al Coni per essere riammessi in Eccellenza dove, allo stato attuale, ci sono almeno 4 posti liberi. Ad Acireale appare sempre più nebuloso il cielo della formazione granata. Sempre più probabile, in mancanza di seri acquirenti, il ritorno alla guida della società del presidente Nicola D’Amico. Mare agitato anche in casa del Catania S. Pio dove si aspetta di conoscere le mosse della dirigenza, ma soprattutto quale dirigenza. Cambia guida tecnica il Giarre che, dopo Giancarlo Fichera, che, comunque aveva fatto un buon lavoro, ritorna l’esperto Gaetano Mirto. Dopo sette stagioni l’allenatore Massimo Formisano lascia il Dattilo per guidare il S. Agata dell’amico, ex compagno di squadra, nonchè presidente Francesco Maiorana che ha affidato la carica di ds a Benedetto Bottari. Conferme in vista per Peppe Balsamo alla Pro Favara, per Girolamo Ciancimino al Raffadali e per Pietro Allotto alla Gattopardo. Il Riviera Marmi si trasferisce a Marsala per prendere la denominazione di ASD Marsala (per inciso c’è già il parere favorevole della Figc). Gaspare Cacciola, dopo la conquista della salvezza, dovrebbe rimanere alla guida del Biancavilla. L’allenatore Peppe Furnari, dopo avere trionfato alla guida del Camaro, approda al Città di Messina, dove trova l’amico ds Angelo Alessandro, bruciando la concorrenza di mister Antonio Alacqua.  Il Mascalucia del presidente Giovanni Spina riparte dal nuovo diesse Angelo Costa e dall’allenatore Giovanni Garofalo. Il Città di Scordia, dopo l’abbandono del presidente Rosario Gallo e dello storico segretario Nello Parisi, andato alla Sicula Leonzio in Serie C, è entrato in un tunnel che sembra senza uscita. Staremo a vedere.

Articoli Consigliati

Top