Ti trovi qui
Home > Apertura > Sole, mare e caldo… tutto perfetto tranne le spiagge di Catania!

Sole, mare e caldo… tutto perfetto tranne le spiagge di Catania!

CATANIA

Senza servizi, senza strutture adeguate ma almeno pulite. E invece no. Le tre spiagge libere del viale Kennedy oggi si presentano in queste condizioni. Un mare di spazzatura tra la sabbia con cocci di vetro e bottiglie vuote ovunque. Pericoli e degrado tra la gente che, a centinaia, ha preso letteralmente d’assalto questa parte della città con code chilometriche già da piazza Borsellino. Un quadro completamente diverso rispetto a quello di alcuni anni fa quando, sempre in questo periodo, la polizia municipale era già al suo posto, i bagni erano funzionanti e la gente andava in spiaggia in totale sicurezza. Gli attacchi vandalici- che sistematicamente colpiscono le strutture delle tre spiagge libere di Catania – sono cosa nota. Meno nota, invece, è l’assenza di interventi per permettere un ritorno alla normalità agli amanti della tintarella e del bagno.
Oggi l’unica cosa che funziona è il parcheggio custodito. Troppo poco per un’area così basta. Messa peggio, invece, è la situazione dei solaria tra il viale Artale Alagona e il viale Ruggero di Lauria. Qui non c’è nemmeno l’ombra di un operaio o un mezzo meccanico. Bagnanti e fanatici della tintarella dovranno mettersi il cuore in pace perché, a meno di miracoli dell’ultimo momento, la realizzazione dei solaria potrebbe ritardare ancora.

Una questione non da poco visto che, già in questo periodo, trovare uno spazio libero per piantare l’ombrellone e stendere il telo da mare rappresenta una bella sfida.

Articoli Consigliati

Top