Ti trovi qui
Home > Cronaca > Trovata viva nel Catanese, e sta bene, la tredicenne scomparsa a Siracusa

Trovata viva nel Catanese, e sta bene, la tredicenne scomparsa a Siracusa

CATANIA

Paternò. La tredicenne scomparsa ieri sera a Siracusa è stata trovata a Paternò nel Catanese. E’ viva e sta bene. Lo ha confermato la polizia di Stato. Marika si era allontanata volontariamente. Era stata vista l’ultima volta alla cittadella dello sport a Siracusa dove normalmente frequenta la piscina perché pratica il nuoto sincronizzato.

La procura di Siracusa aveva proprio ipotizzato l’allontanamento volontario. Per gli inquirenti questa infatti, era la pista principale anche se non sono state tralasciate altre ipotesi.

Gli investigatori della squadra mobile, che hanno condotto le indagini, ieri sera hanno sentito le amiche, sia quelle del gruppo del nuoto sincronizzato che sono state le ultime a vederle, ed anche alcune compagne di classe. La polizia ha cercato di capire se qualcosa possa essere accaduto a scuola, una lite o un brutto voto che abbia potuto sconvolgere la vita della minorenne. Al tempo stesso è stato messo sotto esame il tabulato telefonico del cellulare della ragazzina.

I genitori ieri avevano trascorso diverse ore con la polizia cercando di ricostruire qualche episodio fuori dal quotidiano che possa aiutare nelle ricerche. Intanto la polizia sta ancora accertando se sia vera la notizia diffusa sui social che la ragazzina sia salita a bordo di un auto, una Golf blu, quando è uscita dall’impianto sportivo. Intanto la pagina di Marika su Facebook ha avuto decine di migliaia di condivisioni sul social network. Solo nella pagina dell’avvocato Omar Giardina la foto è stata condivisa 10.450 volte. Centinaia sono i commenti con le più disparate ipotesi.

30 maggio 2017

Articoli Consigliati

Top